Omaggio a “Bolivar”: una sala della biblioteca di Goito porterà il suo nome

L’abbraccio della comunità allo scrittore Fabrizio Garrini, morto la scorsa primavera a 52 anni  

GOITO. Dal 14 novembre la sala della narrativa italiana della biblioteca di Goito ha un nome: quello di Fabrizio “Bolivar” Garrini. Così la comunità di Goito vuole rendere omaggio a uno degli scrittori del suo territorio, venuto a mancare la scorsa primavera. Avere uno scrittore per una comunità è una cosa importante.

Per questo è venuto spontaneo agli amministratori comunali, quando “Bolivar” è venuto a mancare, intitolargli alcuni spazi della biblioteca, gli stessi che accolgono anche i suoi libri. La cerimonia che si è svolta il 14 novembre è stata molto sentita e partecipata.

A nome dell’amministrazione comunale erano presenti il sindaco Pietro Chiaventi e l’assessore alla cultura Deborah Izzo. C’era poi Simonetta Bitasi, della rete bibliotecaria. Hanno voluto essere presenti alla cerimonia anche il presidente della Tea, Massimiliano Ghizzi, e quello del Tennis Club di Goito, Stefano Ottolini.

Ciascuno di loro era lì a testimoniare una delle tante sfaccettature della personalità di Garrini: scrittore per vocazione, ma anche dipendente della Tea da tanti anni e appassionato tennista. A partecipare alla cerimonia sono stati, naturalmente, anche i familiari del 52enne scomparso e tanti amici e conoscenti.

Ghizzi ha tenuto a ricordarlo come collega e come uomo. A nome della Tea ha donato alla biblioteca di Goito 900 euro da spendere in libri. Bitasi ha ricordato della sua partecipazione al Festivaletteratura: proprio “Bolivar”, persona schiva, che aveva più volte ripetuto che, tra le sue poche certezze, c’era quella che non avrebbe mai fatto lo scrittore. E invece Garrini aveva all’attivo varie pubblicazioni. Dall’opera prima “Maledetta vita”, raccolta di racconti del 2004, fino all’ultimo romanzo “Sei a zero”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il ministro alla Corneliani: «I lavoratori qui hanno una passione unica, sembra una famiglia»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi