Ribaltata la sentenza: sul maxi-allevamento di polli vince il Comune di Cavriana

Il sindaco Cauzzi: «Riconosciuta la tutela del territorio». Ma la Provincia ha già dato l’ok: la battaglia non è finita

CAVRIANA. Maxi allevamento di pollastre nella frazione di San Cassiano: arriva una nuova sentenza nel braccio di ferro giudiziario che vede il Comune opposto alla ditta. Il Consiglio di Stato ribalta la decisione dei giudici del Tar e dà ragione all’amministrazione comunale: nell’area individuata non si può costruire nessun nuovo allevamento. Nel frattempo, però, la vicenda iniziata nel 2018 sembra essere giunta al capolinea poiché la Provincia, nonostante l’opposizione del Comune, ad agosto si è sostituita all’ente locale ed ha già autorizzato l’impianto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/6, Molinari: "Se Salvini si fa kingmaker perdiamo stabilità dell'ultimo anno"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi