Contenuto riservato agli abbonati

Accusata d’aver evaso Iva per 800mila euro, Marcegaglia assolta

Copyright 2019 Nicola Saccani, all rights reserved

Il processo in abbreviato. Secondo il giudice Serra Cassano il fatto non sussiste. Il Pm Reggiani aveva chiesto 2 anni e 4 mesi di condanna

MANTOVA. Emma Marcegaglia, finita davanti al giudice per le indagini preliminari con l’accusa di aver evaso l’Iva per 800mila euro, oggi pomeriggio (17 novembre) è stata assolta perché il fatto non sussiste. Il pubblico ministero Paola Reggiani aveva chiesto una condanna a due anni e quattro mesi di reclusione.

Il giudice Matteo Grimaldi aveva accolto, a suo tempo, la richiesta di Sergio Genovesi, legale dell’imprenditrice, di procedere con il giudizio abbreviato, convinto che la documentazione in possesso delle parti sarebbe stata esaustiva per accertare i fatti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

La guida allo shopping del Gruppo Gedi