Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, una prostituta come bancomat: chiesti cinque anni per Roxana

La donna già condannata per l’omicidio Colli

MANTOVA. Roxana Girdan, trent’anni, di nazionalità romena, accusata di essere ispiratrice e basista del colpo che ha portato all’uccisione dell’imprenditore agricolo Edo Colli di Buscoldo per mano di tre suoi connazionali, è tornata sul banco degli imputati. Già condannata in appello a nove anni e otto mesi di reclusione, ora è a processo, in concorso con Constantin Posa (25 anni di reclusione), Ciprian Nicolae Anghel (carcere a vita ancora latitante) e Ovidiu Aurel Baisan (ergastolo) giudicati separatamente, per induzione e sfruttamento della prostituzione nei confronti di una giovane usata come bancomat dalla gang per potersi mantenere in Italia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi