Piaggio scommette sulle novità: brillano Guzzi, Vespa e Aprilia

La presentazione in occasione di Eicma, che inizia il 25 novembre alla Fiera di Milano. Michele Colaninno: «L’elettrico da solo non può essere la soluzione»

MANTOVA. Il Gruppo Piaggio (che fa capo, tramite Immsi, alla famiglia Colaninno) sarà protagonista a Eicma il più importante evento per l’industria delle due ruote, dal 25 al 28 novembre alla Fiera di Milano.

I marchi del gruppo preparano il futuro della mobilità, dal commuting quotidiano alla sportività, raccogliendo la sfida di un mondo che cambia e chiede soluzioni di mobilità sempre più sostenibili. Per Aprilia arriva Tuareg 660, dedicata all’offroad e ai viaggi, e la Tuono 660 nella versione Factory. Il marchio sportivo propone anche la Rs 660 Limited Edition e lo scooter “urban adventure” Sr Gt.

Moto Guzzi torna ad essere esempio di innovazione motociclistica, presentando, in anteprima mondiale, V100 Mandello, la moto totale divertente e ricca di tecnologie da primato. Inoltre, toglie i veli su V85 TT Guardia d’Onore, la versione della tuttoterreno che celebra i 75 anni di collaborazione con il Reggimento Corazzieri.

Arriva anche Piaggio 1, il primo e-scooter del brand italiano disponibile anche nella versione disegnata dalla designer Feng Chen Wang. Vespa propone la Vespa elettrica Red, nata dalla partnership tra Piaggio e l’organizzazione no profit fondata da Bono e Bobby Shriver, e realizzata per sostenere la lotta contro le pandemie.

«Aprilia sta vivendo una seconda giovinezza: dopo tanti anni stiamo pensando di aumentare la forza lavoro, gli investimenti, la produzione e la dimensione della fabbrica. La gamma si sta completando e nei piani di sviluppo per i prossimi cinque anni avrà ulteriori sorprese. Siamo sulla buona strada», ha detto il responsabile innovazione e prodotto, Michele Colaninno, nel corso della conferenza stampa a Milano.

Parlando dei nuovi modelli e delle innovazioni nel settore dei trasporti, Colaninno ha poi aggiunto: «Ho un’idea negativa della mobilità elettrica, soprattutto se considerata l’unica forma di propulsione per il futuro. Non è l’unica che ci può aiutare alla decarbonizzazione: ci possono essere anche veicoli a idrogeno e a carburanti alternativi. Non concentriamoci solo sull’elettricità, che è negativa se è da sola».

A fine settembre Piaggio deteneva una quota di mercato complessiva nei veicoli a due ruote del 13,2%, confermando la leadership nel segmento scooter con una quota del 23,1%. In Italia, il gruppo ha invece conseguito una quota del 17,9% che sale nel segmento scooter al 27,3%. Il gruppo Piaggio arriva all’appuntamento milanese con un fatturato, nei primi nove mesi, pari a 1.319,2 milioni (+32,7% rispetto allo stesso periodo del 2020 e + 9,9% rispetto al 2019) e 430.600 veicoli venduti nel mondo, in crescita del 21,7% rispetto al 30 settembre 2020.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Nella casa intatta di Osanna Andreasi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi