È corsa anche all’antinfluenzale: i mantovani vaccinati sono 24mila

La Regione: «Già il 40% del totale dell’anno scorso». Via libera anche alle fasce 60-64 e 7-13

MANTOVA. La raccomandazione dei medici risale già all’anno scorso durante la prima ondata della pandemia. Un appello semplice: «Vaccinatevi anche contro l’influenza di stagione». Il motivo era chiaro: evitare complicanze che possono portare al ricovero in ospedale e contribuire a una facile diagnosi tra Covid e influenza.

L’anno scorso ci fu la grande corsa al più classico dei vaccini. E quest’anno? Secondo i dati forniti dall’Ats Val Padana e aggiornati alla settimana scorsa i mantovani che finora hanno ricevuto l’antinfluenzale sono quasi 24mila e poco più di 2mila sono coloro che hanno ricevuto il vaccino antipneumococco.

Tanti, pochi? Secondo l’assessore regionale al Welfare, LetiziaMoratti, la campagna antinfluenzale in Lombardia sta avanzando a grandi passi: «Agli ottimi risultati della campagna anti Covid si accompagna la straordinaria affermazione anche della campagna antinfluenzale, che vede 770mila cittadini vaccinati al 17 novembre. Pari già a circa il 40% rispetto al totale consuntivo delle somministrazioni effettuate lo scorso anno. Ancora una volta – spiega la vicepresidente della Regione Lombardia – rinnovo l'invito a prenotare ed effettuare la vaccinazione antinfluenzale. Ricordo infatti che, insieme alle misure di igiene e di protezione individuale, è lo strumento più efficace e sicuro per prevenire l'influenza».

Quasi 20mila vaccini antinfluenzali sul totale dei quasi 24mila sono stati somministrati dai medici di medicina generale.

La campagna vaccinale quest’anno era partita il 7 ottobre per gli ultra 80enni con la co–somministrazione del vaccino anti Covid nella stessa seduta. Per quanto riguarda l'offerta del vaccino antinfluenzale non in abbinamento con il vaccino anti Covid-19, le prenotazione erano state aperte dal 28 ottobre su una piattaforma informatica dedicata e riservata ai cittadini Over 65, dal 4 novembre ai cittadini a rischio per patologia e donne in gravidanza e dal 9 novembre ai bambini da 6 mesi a 6 anni.

Dal 19 novembre possono prenotare la vaccinazione antinfluenzale anche adulti dai 60 ai 64 anni (nati nel 1961 e precedenti) e bambini dai 7 ai 13 anni (nati nel 2008 e successivi). Ecco inoltre le nuove classi che hanno diritto per condizioni di rischio: operatori sanitari, Polizia di Stato, Polizia penitenziaria, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, donatori di sangue, lavoratori a contatto con animali o materiale di origine animale, insegnanti e personale dei servizi educativi (personale docente e non docente fino alle scuole secondarie di 2° grado, inclusi gli educatori dei nidi e delle scuole dell’infanzia). Il vaccino si prenota tramite il portale vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it, al numero verde 800.89.45.45 o rivolgendosi al proprio medico di medicina generale o pediatra.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ponte di San Benedetto Po, l'attesa del varo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi