Il Covid e la medicina. La ricercatrice mantovana Vicenzi parla di “infodemia”

 

MIRANDOLA. Nei giorni scorsi la ricercatrice Elisa Vicenzi è stata ospite del Lions club di Mirandola, in una serata dedicata al Covid- 19 e alla gestione dell'informazione durante la pandemia. La Vicenzi, originaria di Poggio Rusco, è ricercatrice all'ospedale San Raffaele di Milano e dirigente dell’Unità di patogenesi virale e biosicurezza.

La ricercatrice ha parlato del virus Sars Cov 2, noto come Covid-19, spiegando la natura di questa malattia e le possibilità di trattamento che si sono sviluppate dalla sua comparsa. La Vicenzi ha esposto dati a carattere scientifico complicato in modo chiaro e semplice, riuscendo a coinvolgere nella conferenza i presenti. I contenuti messi in risalto sono risultati interessanti, per la competenza in materia della relatrice, nonostante il tema sia diventato oramai quotidiano. La Vicenzi ha inoltre parlato del fenomeno dell' "infodemia” che ha creato disinformazione sfiduciando la scienza fino a spettacolizzarla in talk show. Ha in pratica spiegato come l'esposizione mediatica della pandemia e una gestione delle informazioni sul tema, non sempre precisa e attenta, abbia creato nel pubblico una certa sfiducia nella scienza. E quindi nella ricerca, che è stata determinante nel contrasto a questa nuova malattia. La relazione della ricercatrice è stata molto apprezzata dai presenti che hanno recepito informazioni chiare e scientifiche. Soddisfazione per la riuscita dell'incontro è stata espressa anche dal presidente del Lions di Mirandola Sonia Menghini.g.p.

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi