Il bilancio dei pompieri di Mantova: da inizio anno quasi 15 interventi al giorno

MANTOVA. Il 4 dicembre nella sede centrale del comando vigili del fuoco di viale Risorgimento si terrà la festa di Santa Barbara, patrona dei pompieri.

Alle 9 deposizione della corona al monumento dei caduti in servizio, alle 9.15 consegna delle benemerenze e alle 10.30 messa nella basilica di Santa Barbara.

«Quest’anno – spiega il comandante provinciale Vincenzo Giordano – e abbiamo effettuato, ad oggi, circa 4.700 interventi di soccorso per incendi, incidenti stradali, ricerca persone disperse, dissesti statici ed allarmi di vario genere. Oltre agli interventi in provincia, il personale del comando è stato impiegato anche per fronteggiare emergenze in altre aree d’Italia. Tra gli interventi di rilievo ricordo quelli legati agli incendi boschivi. Il personale ha ricevuto anche attestati di stima ed apprezzamento per il lavoro svolto».

Anche quest’anno i vigili del fuoco mantovani hanno partecipato a due esercitazioni di rilevanza nazionale: una del settore telecomunicazioni e l’altra di mobilitazione della colonna mobile nazionale.

Le forti limitazioni legate alla pandemia nel corso del 2021 hanno rallentato la diffusione della cultura della sicurezza antincendio nelle scuole e con i bambini, che veniva svolta anche attraverso le attività di “Pompieropoli” organizzate dai vigili del fuoco in pensione. In concomitanza del Festivaletteratura, però, alla galleria storica nazionale è stata organizzata una mostra dal titolo “Carlo Galimberti Tra realtà e Mito” relativa al vigile del fuoco di Milano che per primo si contraddistinse in una competizione Olimpica.

Il comando di Mantova e i distaccamenti di Castiglione delle Stiviere, Suzzara e Viadana contano in tutto 176 vigili del fuoco.

Entrando nel dettaglio degli interventi quelli riferiti ad incendi ed esplosioni sono stati più di un migliaio, i soccorsi e salvataggi 885, incidenti stradali 442, inquinamento 13, acqua 149. Notevole anche l’attività di vigilanza antincendio nei locali di pubblico spettacolo per un totale di 111 servizi. Anche più di 2mila pratiche di attività di prevenzione incendio. Da segnalare anche 25 uscite per falsi allarmi. Il comando di Mantova è infine costantemente impegnato in una continua formazione del proprio personale per acquisire nuove specializzazioni e conoscenze e predisporre dei corsi di re-training che consentano di mantenere vive ed efficienti le conoscenze e le manualità già acquisite.

Video del giorno

Metropolis/13, Folli: "Se fossi Salvini ci penserei due volte a candidare Casellati"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi