Contenuto riservato agli abbonati

Anche gli Usa nel rilancio della Corneliani: la newco deposita un’offerta vincolante

Il commissario Gasparini invia ai 1500 creditori la modifica del piano di concordato: l’attivo a disposizione sale a 31 milioni

MANTOVA. Non 17 ma 17,2 milioni di euro realizzati dalla cessione di ramo d’azienda, un’offerta irrevocabile di acquisto per 800mila dollari per la partecipazione in Corneliani Usa, un ulteriore saldo attivo di 895mila euro per minori oneri di ristrutturazione, benefici fiscali piuttosto che minori costi delle società partecipate: arriva fino a 31 milioni l’attivo concordatario di Corneliani srl così come emerge dalla modifica del piano di concordato con continuità aziendale che, depositata l’8 novembre dalla società in Tribunale, configura una differenza di 1,5 milioni di euro in più rispetto al piano precedente del 15 aprile scorso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi