Nuove luci per il centro coloreranno il Natale e il 23 via allo shopping day

Le ditte del distretto specializzate in illuminazione si sono messe a disposizione per gli allestimenti delle festività

CASTEL GOFFREDO. Il Natale si prepara ad essere luminoso, quanto meno nella piazza e nelle vie del paese. Come è successo l'anno scorso, ci sono alcune realtà private che hanno deciso di collaborare con l'amministrazione comunale e così anche quest'anno la piazza avrà luci e un allestimento particolare. Un'eccellenza, quella del “distretto delle luci”, e cioè una serie di ditte specializzate in allestimenti e nella produzione di corpi luminosi, che operano sul territorio castellano e che, dall'anno scorso, si sono messe a disposizione per illuminare la piazza a Natale e in altre occasioni.

Tuttavia, il sindaco Achille Prignaca non nasconde una certa paura. «Noi abbiamo pronti alcuni eventi, come anche i nostri commercianti che si sono dati da fare. Tutto dipenderà, però, dai numeri e dagli eventuali colori che la nostra zona si vedrà attribuire alla luce dei contagi. I numeri non sono rassicuranti e così la fiducia c'è, ma allo stesso tempo stiamo attenti e teniamo monitorata la situazione». La piazza sarà comunque il fulcro delle iniziative. «Per quanto riguarda le luci, avremo un nuovo allestimento curato da due eccellenze del nostro territorio, la Evoled e la Sam Light - spiega Prignaca - mentre per le vie del paese ci saranno delle nuove luminarie che sono state prese dal Comune». Per gli eventi, invece, al momento è previsto lo Shopping Day per il 23 dicembre, la tradizionale festa che vede coinvolte tutte le attività del paese che, per l'occasione, restano aperte tutta la sera fino a mezzanotte.

Sul programma stanno lavorando i commercianti e, come ogni anno, oltre ai negozi aperti, ci saranno eventi in piazza. «Al momento è tutto confermato - spiega sempre il sindaco - nella speranza che non ci siano sorprese con i contagi». Sempre la sera dello Shopping Day ci sarà la pesca del regalo, iniziativa promossa dall'associazione di volontariato "El castel" che, in questi mesi, ha raccolto e sistemato nuovi giocattoli che saranno distribuiti grazie alla pesca che si svolgerà al centro della piazza. Quest'anno non ci sarà l'albero, ma un vero e proprio boschetto sotto i portici del municipio, accanto al presepe.

«In questo modo andiamo a creare un allestimento coerente e continuo» conclude Prignaca. Nel mentre, questo fine settimana è in programma l'ultima edizione del 2021 di Libri Sotto i portici, il mercatino del libro antico e usato che si svolge sotto i portici del paese. La manifestazione, poi, tornerà in febbraio.

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi