Contenuto riservato agli abbonati

Botte alla moglie per pagare la droga: iniziato il processo a Mantova

©StefanoSaccani2017

Nei guai un 46enne per maltrattamenti alla sua ex anche davanti ai figli minori.Per ora continua resta in carcere

ASOLA. Maltrattamenti, estorsione e atti persecutori nei confronti della ex moglie motivati, secondo l’accusa, da paranoica gelosia. Sono i presunti gravi reati commessi il 14 luglio scorso da un 46enne di Asola per il quale ieri mattina è iniziato il processo davanti al collegio dei giudici, presieduto da Enzo Rosina. Alla base della triste vicenda c’è la forte dipendenza dalla cocaina dell’uomo, che quotidianamente e da mesi ormai, vessava la moglie con continue richieste di denaro per poter acquistare lo stupefacente.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi