Addio a Barbi, guidò il consiglio provinciale di Mantova

Si è spento l’altro giorno a Ostiglia dove risiedeva Danillo Barbi, 93 anni, che nel giugno 1993 in seguito alla vittoria della Lega Nord alle elezioni provinciali fu eletto presidente del consiglio

OSTIGLIA. Si è spento l’altro giorno a Ostiglia dove risiedeva Danillo Barbi, 93 anni, che nel giugno 1993 in seguito alla vittoria della Lega Nord alle elezioni provinciali fu eletto presidente del consiglio. Rivestì con stile e discrezione un ruolo solitamente complesso, ma nel corso del mandato di Davide Boni la Lega aveva una maggioranza di 18 seggi, che la poneva al riparo da sorprese. Fu il mandato delle facce nuove: lo stesso Boni, in seguito eletto in Regione, gli assessori Affini, Turcato, Mossini, Gaidella, Pacchioni e Prati il consigliere Morisi (non ancora divenuto la “Bestia”).

Barbi diede svolgimento all’attività dell’Ente con garbo e pacatezza, rientrò nei ranghi a conclusione del mandato. Funerali stamani alle 9.15 dalla casa del commiato Domus Concordia di Pieve, per la Parrocchiale di Ostiglia indi per il tempi crematorio. Barbi lascia la moglie Lucia e la figlia Carla.

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi