Contenuto riservato agli abbonati

Ancora senza guida il provveditorato di Mantova: spunta l’ipotesi Celada

Dopo l’addio di Daniele Zani non è ancora scattata la ricerca del successore. Tra i possibili scenari anche la gestione diretta da Milano

MANTOVA. Il mondo della scuola mantovana è ormai senza guida da una ventina di giorni. A preoccupare è soprattutto il silenzio istituzionale caduto su questo tema dopo il trasferimento di Daniele Zani all’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna avvenuto a metà novembre. Sul sito del provveditorato regionale lombardo, almeno fino a ieri, non è comparsa alcuna comunicazione per la ricerca di candidature (il cosiddetto interpello) al ruolo divenuto vacante nell’Ufficio scolastico di via Cocastelli.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi