L’assessore di Mantova: «Troveremo la soluzione per il parcheggio Anconetta: non solo per i residenti»

È stata accolta con favore dall’assessore alla viabilità e al commercio Iacopo Rebecchi l’ipotesi di Confesercenti di destinare una parte dei parcheggi dell’Anconetta che da gennaio diventeranno blu, a posti ad “alta rotazione” per scongiurare il rischio che i posti auto vengano occupati in modo permanente dai residenti col pass

MANTOVA. È stata accolta con favore dall’assessore alla viabilità e al commercio Iacopo Rebecchi l’ipotesi di Confesercenti di destinare una parte dei parcheggi dell’Anconetta che da gennaio diventeranno blu, quindi a pagamento, a posti ad “alta rotazione” per scongiurare il rischio che i posti auto vengano occupati in modo permanente dai residenti col pass. Una soluzione che avrebbe solo carattere temporaneo, fino alla conclusione dei lavori del parcheggio sul lungolago Gonzaga, prevista tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno 2022.

«Condividiamo – sono parole dell’assessore – la proposta di Confesercenti di mettere a pagamento il parcheggio dell’Anconetta destinandone una parte ai residenti e agli abbonamenti e un’altra al sistema di alta rotazione, per favorire chi viene in città a fare commissioni, compere o altre incombenze veloci. In settimana – promette Rebecchi – cercheremo di capire come attuarla. Nel frattempo abbiamo già deciso di ridurre di quasi il 50 per cento il costo dell’abbonamento per i lavoratori che hanno sede di lavoro in città, che passa da venti a dieci euro al mese per chi sceglie l’abbonamento annuale. A breve ci incontreremo con Confesercenti e le altre categorie del commercio per confrontarci ancora su questi temi».

Video del giorno

Il calciatore del Newcastle regala un Rolex a un tifoso: la reazione è esilarante

La guida allo shopping del Gruppo Gedi