L’opposizione va all’attacco: «Spariranno 46 posti auto»

I consiglieri di minoranza puntano l’indice contro la riqualificazione del centro. Ma il sindaco replica: «Progetto aperto, medieremo tra le esigenze di tutti»

QUISTELLO. L’opposizione va all’attacco sulla riqualificazione del centro storico: «Eliminati troppi parcheggi». Replica l’amministrazione: «Il progetto è ancora aperto, ascolteremo tutte le istanze». La minoranza Insieme per Quistello fa proprie le osservazioni dai commercianti. E denuncia: «Il progetto di riqualificazione del centro storico proposto porterà alla morte delle vie e delle attività commerciali del centro. Le modifiche apportate hanno stravolto le bozze di lavoro della compagine Malavasi». Il cuore della nuova proposta – sostiene la minoranza – «è l’eliminazione di 46 posti auto tra via Martiri di Belfiore, via Cesare Battisti e piazza Pio Semeghini. Gli avventori delle attività commerciali non sapranno più dove parcheggiare la propria auto, in quanto è evidente che già oggi i posti auto disponibili sono appena sufficienti. Se Dall’Oglio sostiene che i cittadini possono parcheggiare al parco Marchesi o nel piazzale Dalla Chiesa, è evidente che non considera che via Cesare Battisti non è la via dello shopping. Le attività del centro sono principalmente per la spesa quotidiana, o per servizi di rapida fruizione, e non solo per lo shopping tra le vetrine. Servizi quindi, che vengono fruiti quotidianamente e in tempi ridotti dai cittadini per cui la comodità è essenziale».

Nel dettaglio, osserva l’opposizione, «l’intervento proposto ha caratteristiche, come la sostituzione della pavimentazione o l’inserimento di nuovi elementi di arredo, che non rientrano tra gli interventi finanziabili con le risorse per la ricostruzione post sisma. Ci chiediamo quindi a quanto ammonterà l’investimento a carico del bilancio comunale. Faremo un’interpellanza consigliare per rivedere il progetto, mantenendo l’attuale numero dei posti auto, certi di interpretare il pensiero di tantissimi cittadini e titolari di attività commerciali che ci stanno contattando preoccupati».

Secondo l’amministrazione, però, il taglio dei parcheggi sarà inferiore, pari a circa 20 posti. «Il progetto è assolutamente aperto – replica il sindaco Gloriana Dall’Oglio – proprio per questo lo abbiamo presentato in un’assemblea pubblica, per recepire le istanze di tutti, che verranno ascoltate, stiamo già lavorando a una soluzione di compromesso. Il nostro metodo, a differenza di chi ci ha preceduto, è proprio quello della condivisione delle scelte con i cittadini. Non ci presteremo a una strumentalizzazione del tema che non esiste. Lo dimostra il fatto che abbiamo condiviso la proposta pubblicamente cercando l’apporto dei cittadini. Il quadro è quello di un ridisegno per migliorare gli spazi, ma è chiaro che siamo pronti ad ascoltare tutti».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Per gli orsi marsicani è iniziata la stagione degli amori: il corteggiamento ripreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi