Tredicesima a metà e poco personale, sciopero alla Rsa

Dichiarato lo stato di agitazione alla fondazione Belfanti di Ostiglia

OSTIGLIA. Su delega del personale dipendente, le organizzazioni sindacali unite hanno dichiarato lo stato di agitazione alla casa di riposo Fondazione Belfanti di Ostiglia.

Le motivazioni sono sostanzialmente due: il mancato pagamento della tredicesima (il 50 per cento sarà versato questo mese, il restante 50 a gennaio) senza preavviso al personale e senza alcun accordo con i sindacati e la carenza di personale, che obbliga i dipendenti al lavoro turni massacranti.

«Non possiamo scioperare - spiega Magda Tomasini di Fp Cgil Mantova, a nome anche delle colleghe Rosanna Magnani di Cisl Fp Asse del Po e Paola Biacca di Uil Fpl Mantova - perché mancano i tempi necessari per la comunicazione e perché si tratta di servizio essenziale. Per ora ci limiteremo, oggi, alla esposizione di bandiere davanti alla casa di riposo. Però, per arrivare ad una risoluzione del conflitto, abbiamo chiesto all’amministrazione un incontro per il 30 dicembre».

«Avevamo già avuto un incontro urgente il 30 novembre per la questione dello scarso personale, ma non ci era stato detto niente in merito alla tredicesima. E ora ci troviamo con il pagamento a metà. La presidente Laura Pradella - vanno avanti i sindacati - ha motivato la decisione con la mancata assegnazione di fondi regionali e con stipendi pagati senza avere il personale».

Il riferimento è ai 4 dipendenti, sui 33 totali (40 i posti letto, di cui 38 occupati), che non hanno green pass per mancata vaccinazione. Dipendenti però che non sono stati sospesi perché risultano in malattia, secondo quanto spiegano i rappresentanti sindacali, e a cui, quindi, viene versato lo stipendio, con non poche difficoltà da parte della fondazione. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Per gli orsi marsicani è iniziata la stagione degli amori: il corteggiamento ripreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi