Ponte sul Po chiuso tutto il giorno: tanti disagi per i pendolari

La riasfaltatura da parte dell’Anas comunicata solo la sera di lunedì 20 dicembre. E la prevista interruzione di quattro ore si prolunga fino quasi alle 18

CASALMAGGIORE. Si è prolungata per quasi tutta la giornata del 21 dicembre, contrariamente alle sole quattro ore inizialmente annunciate, la chiusura del ponte sul Po Casalmaggiore-Colorno. Inevitabili i disagi per i pendolari. Si sono manifestati pure alcuni problemi di comunicazione, che hanno contribuito per la loro parte a provocare qualche contrattempo.

Il ponte è stato interessato da lavori di riasfaltatura a cura di Anas. Gli addetti si sono concentrati in particolare sul tratto compreso tra la rotonda di Casalmaggiore e la rampa, che ormai risultava particolarmente ammalorato e necessitava di manutenzione.

La comunicazione dell’ente strade era giunta praticamente al fotofinish, solo nella serata di lunedì 20. Telefonicamente al sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni era stato annunciato che il cantiere sarebbe durato dalle 9 alle 13, così da non interferire in maniera pesante con gli spostamenti dei pendolari.

Solo martedì 21 il primo cittadino ha potuto vedere, dal testo scritto dell’ordinanza Anas, che in verità la chiusura doveva essere dalle 9 alle 16. Sta di fatto che l’impresa incaricata, a quanto pare all’insaputa di Anas stessa, ha chiuso il ponte al transito già alle 7.40, e lo ha riaperto in entrambe le direzioni di marcia solo alle 17.15.

Inevitabile conseguenza, in mattinata diversi lavoratori e studenti, anche mantovani diretti a Parma, si sono trovati il ponte chiuso praticamente a loro insaputa. A quel punto non è rimasto loro altro da fare che allungare per il ponte sul Po Viadana-Boretto. E in effetti, a causa dell’incremento di traffico, lunghi incolonnamenti si sono formati sin dal mattino a Viadana, in prossimità dei due semafori di via Convento (il tratto cittadino dell’ex statale Castelnovese).

I maggiori disagi si sono registrati naturalmente negli orari di punta. Parecchie le proteste degli utenti della strada.

Molti si sono sfogati sui social, chiedendosi polemicamente se arriverà mai un giorno in cui le asfaltature saranno fatte di notte. Altri si accontenterebbero di comunicazioni più puntuali e precise. 

Video del giorno

Per gli orsi marsicani è iniziata la stagione degli amori: il corteggiamento ripreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi