Per Mantua Surgelati la partita con Italpizza non è ancora chiusa

Copyright 2021 Nicola Saccani, all rights reserved

Il colosso modenese pronto a riaprire la trattativa per il ramo. E parteciperà al tavolo istituzionale: la convocazione a giorni

MANTOVA. Mentre si appresta ad approdare a giorni a un tavolo istituzionale, la partita per la cessione del ramo pizza di Mantua Surgelati a Italpizza sembra tutt’altro che chiusa. Non solo il piano industriale c’è ed è stato già da tempo sottoposto alla società di Castelbelforte, ma le risorse necessarie «furono debitamente allocate dal proprio sistema finanziario»: così il colosso modenese di pizze surgelate ha di recente riconfermato «la propria disponibilità a riaprire le trattative con Mantua Surgelati e a partecipare ad eventuali tavoli istituzionali» per dare corso a una aggregazione da cui, secondo la società emiliana, «potrebbe nascere un gruppo industriale delle pizze da 300 milioni di ricavi annui in grado di competere da protagonista con le grandi multinazionali nei mercati europei e non solo».

A lanciarle l’allarme per lo stallo delle trattative a un passo dalla firma, erano stati a metà dicembre gli oltre 400 lavoratori (500 con l’indotto) e i sindacati di categoria Flai Cgil e Fai Cisl dopo aver proclamato lo stato d’agitazione in fabbrica. E Italpizza in una nota ha confermato che dopo che mesi fa le due aziende avevano avviato «un’esplorazione per verificare la possibilità di aggregazione del ramo d’azienda delle pizze», le parti erano arrivate alla sottoscrizione di «una lettera d’intenti impegnativa contenente anche i termini conclusivi dell’operazione» a cui aveva fatto seguito «una dettagliata due diligence e l’avvio di un processo di avvicinamento/integrazione dei livelli manageriali». Il perfezionamento dell’accordo definitivo era previsto per ottobre 2021 ma «poco prima della scadenza per la sottoscrizione, sempre secondo la comunicazione di Italpizza la socia Federica Freddi, inaspettatamente, non si è più resa disponibile a procedere». Insomma un percorso interrotto in dirittura d'arrivo che ha portato Italpizza ad avviare «negoziazioni con altri player per addivenire a nuove acquisizioni». Nonostante ciò, Italpizza oggi si dice disposta a riaprire la partita e a partecipare al tavolo istituzionale chiesto in primis da lavoratori e sindacati per il quale hanno già dato la loro disponibilità le attuali socie Federica Freddi e Francesca Freddi e che, come dichiarato in consiglio comunale dal sindaco di Castelbelforte, sarà convocato dalla Provincia dopo l’insediamento della nuovo consiglio previsto per oggi.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi