La Rsa Scarpari Forattini di Schivenoglia apre il polo vaccini per la popolazione

Sarà operativo già da lunedì 17 gennaio, sia per le due inoculazioni del ciclo primario sia per la terza dose booster

SCHIVENOGLIA. Parola d’ordine “vaccinare” per sconfiggere il virus. Con questo obiettivo e con questo imperativo, Regione Lombardia sta ampliando la rete di centri vaccinali in ogni provincia, autorizzando chi ne fa richiesta, anche strutture private.

È il caso, per esempio, della casa di riposo Scarpari Forattini Onlus di via Garibaldi 25 a Schivenoglia, che aprirà il proprio centro. Sarà operativo già da lunedì 17 gennaio, sia per le due inoculazioni del ciclo primario, sia per la somministrazione della terza dose booster.

In questa fase di avvio, il servizio vaccinale è aperto il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 19 con attivazione di due linee vaccinali.

Per il servizio rivolto alla popolazione, la Rsa ha riservato un ambiente con accesso esterno, posto al primo piano della fondazione, raggiungibile sia con scale che con ascensore. I locali sono costituiti da sala d’attesa, sala anamnesi, area vaccinazioni e area monitoraggio.

Il centro vaccinale si rivolge a tutti i cittadini con età superiore ai dodici anni, così come le attuali norme dispongono, «ed è espressione della volontà storica caratteristica di Fondazione Scarpari Forattini Onlus di essere un presidio sanitario e socio sanitario al servizio del territorio» commenta il presidente Gianfranco Caleffi.

L’accesso è esclusivamente su prenotazione da effettuare sul portale di Regione Lombardia. Il nuovo polo vaccinale alla Scarpari Forattini si va ad aggiungere ad altri due centri in funzione nella zona del Destra Secchia, cioè quello ospitato nell’ex centro commerciale La Ciminiera di Ostiglia e quello interno al centro medico specialistico XRayOne di Poggio Rusco.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi