Contenuto riservato agli abbonati

«Pensavo che volesse uccidermi»: il pastore aggredito nel Mantovano ora ha paura

Un agricoltore ha investito le pecore. «Non voleva che entrassimo nel campo? Avrebbe potuto dirlo»

SUZZARA. «In tutta la mia vita, e da quando faccio il pastore, non mi è mai capitata una cosa simile. Avevo paura che mi volesse investire con l’auto per uccidermi». È ancora sconvolto Marco Borelli, 39 anni, originario di Torino, che in via Pasine ha visto piombare nel suo gregge di pecore l’auto di un agricoltore, F. L., che non voleva che gli ovini avessero invaso il suo terreno.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi