Raddoppio ferroviario Mantova-Piadena: allo studio le soluzioni alternative

Vertice tra Provincia, Rfi e Comuni interessati. Il commissario Chiara De Gregorio raccoglie le osservazioni degli enti locali per inserirle nel progetto definitivo. Bottani: «Opera prioritaria e indispensabile». Aporti: «Va raggiunto l’obiettivo di eliminare i passaggi a livello»

MANTOVA. “Un’opera prioritaria e indispensabile”. Così è stato ribadito dal Presidente della Provincia Carlo Bottani in apertura della video – conferenza di oggi sul raddoppio della linea ferroviaria Mantova – Piadena. Un incontro tecnico coordinato dal commissario Chiara De Gregorio che ha visto la presenza di amministratori e tecnici di tutti i comuni che saranno toccati dall’opera e che ha cercato di rendere compatibili il progetto definitivo con le osservazioni degli enti locali e le prescrizioni della Sovrintendenza. Sono state presentate soluzioni alternative che adesso dovranno essere approfondite.

“L’incontro di oggi con il commissario Chiara De Gregorio, RFI, Regione Lombardia e tutti i soggetti interessati dal progetto di raddoppio della linea ferroviaria Mantova – Piadena, propedeutico ad un successivo approfondimento in sede di Conferenza di Servizi, rappresenta un momento di confronto per tentare di risolvere i nodi infrastrutturali che interessano ogni singolo comune attraversato dal raddoppio – spiega il consigliere provinciale con delega alle grandi infrastrutture e alla pianificazione territoriale Francesco Aporti -. L’eliminazione dei passaggi a livello è un obiettivo di tutti per migliorare la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale. E pertanto, in tale contesto, la Provincia si presenta compatta e come ‘casa dei Comuni’. Il clima di collaborazione è apprezzato da ogni amministratore soprattutto quando è volto a trovare soluzioni concrete e fattive sempre nel rispetto del principio del contenimento dei costi e con uno spirito di collaborazione franco e aperto”.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi