Contenuto riservato agli abbonati

Un anno di violenze a Mantova, in 110 bussano al Centro Donne: ecco chi sono

Claudia Forini della cooperativa Centro Donne Mantova

Mamme tra i 28 e i 57 anni, italiane e di tutte le classi sociali. La metà è vittima di soprusi ripetuti da più di 5 anni

MANTOVA. Violenza non è l’occhio nero. E nemmeno il livido nascosto sotto la manica lunga o il collo alto. «Se cominciasse con uno schiaffone, ogni donna andrebbe via» osserva Claudia Forini della cooperativa sociale Centro Donne Mantova a proposito delle relazioni feroci, col maschio maltrattante che manipola, schiaccia e prevarica. Nel 2021 il centro antiviolenza gestito dalla cooperativa (uno dei tre attivi sul territorio) ha preso in carico 110 donne, 19 in meno rispetto al 2019, ma 20 in più a confronto con il 2020, quando la pandemia aveva esasperato le violenze domestiche, mettendoci sopra il coperchio del lockdown, e rarefatto i contatti col mondo esterno.

Video del giorno

L’inaugurazione della Casa di Comunità di Goito con Fontana e Moratti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi