In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
il summit in azienda

Corneliani e il suo futuro Oggi in stabilimento il ministro e gli azionisti

1 minuto di lettura

Oggi alle 11.30 il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti sarà in visita allo stabilimento Corneliani di via Panizza.

Lo aveva promesso al momento del salvataggio del noto brand dell’abbigliamento maschile e della nascita, lo scorso primo dicembre, della nuova Corneliani con lo Stato azionista, anche se di minoranza; adesso è pronto a mantenere la parola data: oggi, dunque, il ministro leghista sarà in fabbrica, si intratterrà con le operaie protagoniste della lotta – 130 giorni di presidio ininterrotto davanti ai cancelli dello stabilimento – che ha salvato circa 400 posti di lavoro, visiterà il reparto dove si sta terminando la collezione della prossima primavera-estate e ascolterà da tutti i lavoratori le loro impressioni e i loro propositi sulla nuova sfida che hanno di fronte.

Prima Giorgetti incontrerà le Rsu aziendali e poi i segretari generali dei sindacati di categoria (Michele Orezzi della Filctem Cgil, Gianni Ardemagni della Femca Cisl e Giovanni Pelizzoni della Uiltec Uil) e il sindaco di Mantova Mattia Palazzi.

Con Giorgetti ci saranno anche i vertici dei due proprietari della Corneliani: gli amministratori delegati di Invitalia (che detiene il 49%) e del fondo arabo-inglese Investcorp (socio di maggioranza con il 51%). E potrebbero essere presenti anche i membri dell’attuale consiglio di amministrazione.

Con Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, e già commissario straordinario per le misure di contenimento e contrasto alla pandemia durante il governo Conte, potrebbero esserci anche il presidente di Invitalia, Silvio Salini e il consigliere di amministrazione Gabriella Forte.

Da Londra arriveranno il co-Ceo di Investcorp Hazem Ben Gacem con Nicola Ferraris e Andrea Jayne Davis che con l’amministratore delegato Giorgio Brandazza, rappresentano il fondo nel consiglio di amministrazione della nuova Corneliani spa. Brandazza parteciperà, poi, con il ministro Giorgetti all’incontro con i sindacati e il sindaco.

«Al ministro e alla proprietà chiederemo investimenti e impegni chiari per far crescere la fabbrica dal punto di vista sia del numero delle maestranze che del volume di lavoro» hanno ricordato le rappresentanze sindacali unitarie in una nota. —

I commenti dei lettori