Il lavoro delle donne: nasce a Mantova lo sportello per ascoltare e formare

Copyright 2021 Stefano Saccani, all rights reserved

Nuovo servizio al centro per le famiglie “Insieme” di Valletta Valsecchi: un aiuto a chi sta soffrendo gli effetti della pandemia

MANTOVA. L’acronimo, aggraziato, sta per Lavoro, Informazione e Ascolto. L.I.A è il nuovo servizio sperimentale offerto da “Insieme”, centro per le famiglie di Mantova. Uno sportello dedicato alle donne, nella sede di via Ariosto 61, dove sarà possibile ricevere supporto sui servizi al lavoro e su progetti di inserimento o reinserimento lavorativo, informazioni sulle opportunità di welfare e conciliazione, sulla cura e il benessere personale e della propria famiglia.

Inoltre, saranno organizzati incontri e momenti di formazione, e verranno prese in considerazione iniziative proposte dalle donne e condivise con altre donne.

Non solo consulenza, quindi, ma anche una possibilità di partecipazione attiva da parte delle utenti che si rivolgeranno allo sportello, inizialmente gestito dall’assistente sociale Arianna Signorini.

«L’esigenza di allestire questo spazio è nata nella primavera dell’anno scorso, dopo aver valutato le conseguenze della pandemia sulle donne» ricorda Barbara Gerola, consigliere comunale.

«Già nel 2020, su 101mila posti di lavoro persi, ben 99mila appartenevano alle donne – sottolinea Laura Ferro, consigliere comunale – la pandemia non ha fatto altro che enfatizzare questo problema, oltre ad altri legati alla conciliazione tra famiglia e lavoro». Di qui l’esigenza di studiare uno spazio di ascolto e consulenza.

«La popolazione femminile è stata quella messa più a dura prova durante la pandemia, insieme ai giovani – precisa Chiara Sortino, assessore alle politiche e servizi per la famiglia e genitorialità – l’obiettivo che ci poniamo è di sviluppare servizi di prossimità ai cittadini per garantire vicinanza e accompagnamento. All’interno dello spazio L.I.A. offriremo sia consulenza sia accoglienza, per recepire anche bisogni del mondo femminile finora rimasti inespressi».

Lo sportello è aperto il martedì dalle 9 a mezzogiorno senza appuntamento; su appuntamento, invece, dal lunedì al venerdì. «È possibile contattare il numero 328/1367354 anche via whatsapp o scrivere a info@centrofamiglieinsieme.it» informa la dirigente Mariangela Remondini.Chiara Savignano

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Per gli orsi marsicani è iniziata la stagione degli amori: il corteggiamento ripreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi