Incendio distrugge fienile e rotoballe in un’azienda agricola

Le fiamme si sono sviluppate forse per autocombustione. Vigili del fuoco al lavoro dalla mattina fino a tarda sera

BAGNOLO SAN VITO. Incendio a un fienile la mattina del 18 gennaio poco dopo le nove, in via Colombarotto a San Biagio di Bagnolo San Vito. Difficile avere la certezza sulle cause che hanno provocato le fiamme, probabile l’autocombustione oppure la vicinanza a qualche mezzo agricolo o a un essiccatoio che ha prodotto una scintilla.

Il fuoco in un istante è divampato e ha intaccato decine e decine di rotoballe di fieno (il numero è ancora imprecisato) e hanno distrutto il fienile, una struttura prefabbricata in cemento, chiusa su tre lati.Salva la vicina stalla di bovini e salvi anche gli animali, nonostante il denso fumo che ha avvolto l’intera zona.

I titolari, la famiglia Ruggeri, appena ha visto la nube di fumo che si sprigionava dal fienile, ha subito allertato i vigili del fuoco di Mantova. Dal comando di viale Risorgimento sono usciti più mezzi e l’autobotte che in pochi minuti erano già sul posto.

Non è stato un lavoro da poco: dalle nove e mezza del mattino, i pompieri hanno lavorato fino a sera inoltrata, prima per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza stabili e animali, poi per smassare il fieno distrutto.

Non è stato facile domare le fiamme anche perché, essendo il fienile una struttura semi-aperta, l’aria ha alimentato il fuoco fino a che l’intera riserva di foraggio è stata avvolta e distrutta. Superlavoro dei vigili del fuoco e superlavoro di titolari e dipendenti che hanno dovuto innanzitutto mettere in sicurezza gli animali, poi spostare il più lontano possibile mezzi di trasporto e attrezzature.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, Juventus: le lacrime inarrestabili di Paulo Dybala per l'addio ai bianconeri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi