Contenuto riservato agli abbonati

Una pietra d’inciampo per l’unico mantovano morto alle Fosse Ardeatine

Roma rende omaggio a Bruno Rodella. Il sindaco di Guidizzolo Meneghelli in collegamento: «Bisogna ricordare questi eroi»

GUIDIZZOLO. Si è svolta ieri a Roma, nella municipalità VIII, la cerimonia di posa della pietra d’inciampo dedicata a Bruno Rodella, il mantovano morto nell’eccidio delle Fosse Ardeatine del 24 marzo 1944. Rodella era nato a Guidizzolo il 17 ottobre 1917 ed è stato arrestato il primo gennaio 1944 ad un posto di blocco tedesco con documenti compromettenti.

Dopo l’arresto e la tortura, fu ucciso alle Fosse Ardeatine.

Video del giorno

Mantova: incendio di piumini vicino alla fermata del bus della scuola

La guida allo shopping del Gruppo Gedi