Contenuto riservato agli abbonati

Patto per il tessile alla Regione: «Politica alla prova dei fatti»

Imprese, sindacati e sindaci compatti: basta parole, ora servono risposte certe. Studio dell’università di Brescia sull’andamento del Distretto della calza

CASTEL GOFFREDO. Il binario è doppio: da una parte c’è quello dell’emergenza contingente con una faticosa ripartenza ulteriormente ostacolata dalle variabili legate a Covid e costi energetici; dall’altra quello a media e lunga percorrenza di politiche industriali e di distretto che ancora mancano. E le soluzioni servono adesso. Il “Patto per il tessile mantovano” formato da sindacati, associazioni di imprese e Comuni suona la sveglia a politica e istituzioni ad ogni livello partendo dai consiglieri regionali mantovani (Cappellari, Forattini, Fiasconaro), e bresciani (Alberti e Ceruti) invitati ieri sera, insieme al presidente della Provincia Bottani, al tavolo convocato in Comune a Castel Goffredo per ascoltare la voce del Distretto dell’intimo e della calza, cuore del comparto mantovano.

Video del giorno

L’inaugurazione della Casa di Comunità di Goito con Fontana e Moratti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi