Va dai carabinieri lamentando una truffa ma viene denunciano per simulazione di reato

Il furbetto delle bollette di Asola cercava di evitare i pagamenti con un gioco di aperture e chiusure di forniture subito scoperto

ASOLA. Una mattina di ottobre 2021 un cittadino asolano si è recato alla stazione dei carabinieri di Asola per mostrare un’ingiunzione di pagamento inviatagli da un noto gestore di servizi energetici che ha intimato l’uomo a pagare la somma di euro 92,76 per l’erogazione di forniture tra l’altro presso il suo domicilio.

L’indagine condotta dai militari ha quindi accertato che l’uomo, per eludere i pagamenti delle forniture, dopo averle stipulate e “accese”, subito le aveva cambiate con altre. Il tutto a mezzo di registrazione vocale e tramite i call center dedicati. E’ bastato poco ai carabinieri di Asola per risalire all’identità dell’uomo che si è appurato essere lo stesso denunciante che adesso dovrà rispondere di simulazione di reato.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, Juventus: le lacrime inarrestabili di Paulo Dybala per l'addio ai bianconeri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi