Ponti sul Mincio, il 5 febbraio l’addio a don Domenico

Presente anche il vescovo Busca. Terminata la messa la salma arriverà nella chiesa parrocchiale di Medole dove, alle 15, è prevista una Liturgia della Parola

PONTI SUL MINCIO. I funerali di don Domenico Vito Bandinelli saranno celebrati il 5 febbraio alle 10 alla presenza del vescovo di Mantova Marco Busca. Terminata la messa la salma arriverà nella chiesa parrocchiale di Medole dove, alle 15, è prevista una Liturgia della Parola. Don Domenico, poi, verrà sepolto a Medole, comune dove è stato parroco per 28 anni, dal 1990 al 2018. Qui, come d'altronde a Ponti sul Mincio e nei comuni di Castel d’Ario, Suzzara e Canneto sull’Oglio, sono in molti a piangere la sua persona.

L'Associazione Storica Medolese, in particolar modo, ricorda «la collaborazione che ha sempre caratterizzato il nostro rapporto. Don Domenico non ci ha mai fatto mancare il suo appoggio e abbiamo sempre avuto modo di confrontarci con lui. Ci mancherà molto e, allo stesso, siamo grati di averlo avuto come amico e interlocutore negli anni della sua presenza a Medole, e non solo». Don Domenico Vito Bandinelli era nato a San Giacomo delle Segnate il 7 gennaio del 1950. Sulle colline moreniche era arrivato nel 1990, a Medole, per poi essere trasferito, il 21 ottobre del 2018, a Ponti sul Mincio dove, da giovedì, è stata allestita la camera mortuaria nella chiesa del paese. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, il cane fiuta-soldi porta i finanzieri in bagno: sotto il lavandino le mazzette di denaro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi