Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, la Filctem Cgil: smart working e sicurezza sono i nodi del dopo emergenza

Il segretario generale Orezzi: dal 1° aprile inizia la fase due della pandemia e andrà gestita, subito accordi aziendali sul lavoro agile e protocolli anti-Covid da confermare

MANTOVA. «Con il 1° aprile inizia la vera fase due della pandemia che impone una nuova organizzazione del lavoro a partire dallo smart working e una nuova fase di gestione della sicurezza». Ed è da qui, da due nodi che non possono rimanere irrisolti, che il mondo del lavoro deve partire per preparasi alla fine dello stato d’emergenza , come emerge da questa intervista sul “dopo 31 marzo” rilasciata alla Gazzetta dal segretario generale della Filctem Cgil Michele Orezzi.

Partiamo

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi