Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, per le svendite invernali è flop: cali fino al 30% rispetto al 2020

FederModa Confcommercio: «A Mantova come nel resto d’Italia, gennaio male e febbraio peggio»

MANTOVA. Da una parte la paura di Omicron e della sua contagiosità, dall’altra il caro bollette piombato sulle famiglie: nonostante la sicurezza data dai vaccini e l’assenza di zone rosse, a oltre due mesi dal via e a meno di uno dallo stop, i saldi invernali arrancano e già si parla di flop. È così in tutta Italia e Mantova non fa eccezione con un calo delle vendite scontate che raggiunge anche il 30% rispetto ai saldi invernali 2020 considerando che quelli dello scorso anno furono compromessi dalle chiusure forzate.

Video del giorno

Milano, il cane fiuta-soldi porta i finanzieri in bagno: sotto il lavandino le mazzette di denaro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi