Caserma vigili del fuoco, M5S: «A che punto è?»

La richiesta del consigliere regionale Fiasconaro

VIADANA. «La nuova caserma dei vigili del fuoco: come siamo messi?». A chiedere che venga fatto pubblicamente il punto è il consigliere regionale Andrea Fiasconaro. «La situazione in cui versano le caserme del territorio - dice l'esponente M5S - è risaputa. Per quanto riguarda Viadana, di cui ho seguito le vicende assieme al gruppo 5Stelle locale, sembrava che la situazione si fosse finalmente sbloccata. Dopo tutto questo tempo, però, mi chiedo a che punto realmente siamo e come si stanno muovendo gli enti locali». L’attuale caserma del Fenilrosso non risponde più a certi requisiti richiesti dal Corpo.

«I nostri vigili del fuoco – nota Fiasconaro – hanno invece bisogno e il diritto di lavorare in una struttura moderna e adeguata. Si è prevista la costruzione di una caserma ex novo (in Gerbolina; ndr), proprio per migliorare la funzionalità della struttura e la sicurezza di chi ci lavora». Visti i presupposti, secondo il consigliere regionale non c’è tempo da perdere: «Già da molti mesi si dice di intervenire. Non abbiamo però più notizie. Il progetto c’è: ora è necessario provare a concretizzarlo». Fondamentale, per Fiasconaro, sarà intercettare i fondi e i contributi che potrebbero finanziare l’intervento. Nell’agosto scorso era stata predisposta e inviata al Ministero per il via libero definitivo, la bozza dell’accordo di programma che dovrà sancire gli impegni delle parti coinvolte (Vigili del fuoco, Comuni del territorio, mondo produttivo). —

R.N.

Video del giorno

Ucraina, la fuga disperata del caccia russo in fiamme

La guida allo shopping del Gruppo Gedi