Davanti all’oratorio di Guidizzolo una strage di alberi: «È un vero scempio»

vin.brun@gmail.com

La vicenda non è sfuggita alle due ex consigliere comunali, Roberta Pasetti e Rosalba Bombana, che hanno sollevato la questione

GUIDIZZOLO. Piante tagliate nella zona dello storico Oratorio di San Lorenzo. La vicenda non è sfuggita alle due ex consigliere comunali, Roberta Pasetti e Rosalba Bombana, che hanno sollevato la questione.

«Per molti – dicono – l’Oratorio è sicuramente uno dei “luoghi del cuore”. Un tempo la strada che lo costeggia era circondata ai lati da un lungo filare di alberi. La strada c’è ancora, il filare di alberi invece no. Uno scempio ambientale in nome di non si sa bene cosa. Piante di almeno 50 anni rase al suolo. Ci si chiede perché: forse erano malate? Qualcuno ha verificato se lo fossero o si è semplicemente dato retta a chi chiedeva di abbatterle? Sono stati chiesti dei permessi o è stato deciso tutto verbalmente?».

Le ex consigliere hanno avvisato l’assessore Beschi, e si sono presentate negli uffici competenti per capire che cosa sia successo. «Forse si sarebbe potuto interpellare la Commissione ambiente, della quale faccio parte per valutarne l’impatto ambientale – considera Pasetti – . Esistono le potature selettive. Mi chiedo se siano stati considerati il valore e la funzione di questi alberi. Anche se ormai non si può più tornare indietro. Non importa se suolo pubblico o privato, qui stiamo parlando di uno scempio bello e buono al quale bisogna porre rimedio. In ogni caso mi auguro che, qualora dovessero emergere possibili responsabilità, si facciano le valutazioni dovute».

Sulla vicenda, che per certi versi ricorda quella dei tigli di Medole, il sindaco Stefano Meneghelli assicura che si sta indagando con gli uffici competenti: «A quanto appreso non c’è stata alcuna autorizzazione concessa. Il privato proprietario della piante ha deciso di tagliare. In quella zona non ci sono vincoli, come d’altronde abbiamo scoperto che neppure le piante vicine allo stesso Oratorio hanno vincoli. Se, a indagini terminate, verranno riscontrate irregolarità, sarà nostra premura attivarci subito per le sanzioni previste dalla legge per quei tagli» .L.C.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi