Contenuto riservato agli abbonati

Piattaforma per la transizione: a Mantova sì dai lavoratori Ies e Enipower

Copyright 2019 Nicola Saccani, all rights reserved

Le assemblee per il rinnovo del contratto energia-petrolio atteso da 300 addetti. Schirru (Filctem nazionale): «Passaggio che sarà anche sociale e va governato »

MANTOVA. «Questo contratto è importante perché è dentro la transizione energetica, è il contratto della transizione» che non significa solo transizione industriale, ma anche economica e sociale «e che va accompagnata con investimenti delle aziende per gestire la questione occupazionale ed evitare il rischio di un bagno di sangue». William Schirru, funzionario della Filctem Cgil nazionale, è appena uscito dall’ultima delle assemblee con i lavoratori mantovani del comparto Energia e Petrolio dove ha presentato a nome delle tre federazioni sindacali unitarie Filctem, Femca Cisl e Uiltec Uil l’ipotesi di piattaforma sindacale per il rinnovo del contratto nazionale scaduto il 31 dicembre scorso, varata nelle scorse settimane dall’assemblea dei delegati.

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi