Da Casaloldo, toccando Acquanegra e Asola: una lunga camminata e l’incontro tra tre paesi

“Dal Tartaro al Chiese”: un percorso che ha toccato il territorio di tre comuni. Quaranta i partecipanti

CASALOLDO. Ben 24 chilometri per un totale di 5 ore di viaggio per oltre 40 camminatori. Sono i numeri della ventesima uscita del Gruppo di cammino casaloldese. “Dal Tartaro al Chiese”: un percorso che ha toccato il territorio di tre comuni, ovvero Asola, Casaloldo e Acquanegra sul Chiese.

Oltre ai sindaci, erano presenti all’evento curato dallo storico Gian Agazzi anche alcuni consiglieri comunali, esponenti dell’associazione Combattenti e Reduci di Casaloldo, della Casa del Chiese, e dell’Ecomuseo “Tra il Chiese, il Tartaro e l’Osone”.

Il percorso, con partenza a Casaloldo, ha condotto i partecipanti a visitare la chiesa parrocchiale, il ponte del Tartaro Fabrezza per poi proseguire lungo il Tartaro Fuga fino alla borgata Volongo. «Seguendo la strada Asinara – spiega Gian Agazzi – si sono toccate le “Quattro Strade” e poi via Bonincontri Longure, per dirigersi poi su una meravigliosa strada bianca verso i Barchi di Asola, con visita alla chiesa di San Pietro. Qui, a metà del viaggio, al confine tra Asola e Acquanegra era fissato l’incontro tra i rappresentanti dei tre comuni coinvolti, con il sindaco di Casaloldo, Emma Raschi, che ha incontrato quello di Acquanegra, Monica De Pieri, e la delegazione di Asola capeggiata da Giordano Busi».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi