Contenuto riservato agli abbonati

Innamorati di Architettura, a Mantova iscrizioni da tutto il mondo

Al Politecnico già trecento le richieste per il corso magistrale in lingua inglese. Il prorettore Bucci: «Premiata la formula unica del polo territoriale di Mantova»

MANTOVA. L’architettura come arte della pace, che alla ferocia della distruzione oppone la cultura del costruire. Confortato dal consenso degli studenti, a nove mesi dalla conclusione del suo mandato, il prorettore della sede mantovana del Politecnico di Milano, Federico Bucci, si lancia in un’analisi appassionata del mestiere dell’architetto, quasi una missione, e ragiona sull’opportunità di studiare la materia proprio qui, dove il futuro interroga la storia.

Il

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi