Contenuto riservato agli abbonati

Tav Alto Mantovano, deserta l’asta per fornire i binari

Il rincaro dei materiali scoraggia i concorrenti: secondo flop del bando nonostante il rialzo della base di partenza a 66 milioni

ALTO MANTOVANO. La costruzione della Tav, la linea ferroviaria ad Alta Velocità Brescia-Verona, che lambisce la nostra provincia correndo a sud dell’autostrada A4 rischia di rallentare la sua corsa a causa del rincaro dei materiali. Nei giorni scorsi è infatti andata deserta per la seconda volta l’asta bandita dal “general contractor”, il Consorzio Cepav 2 per l’armamento della ferrovia stessa, è cioè la massicciata ferroviaria, le traversine e i binari.

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi