Contenuto riservato agli abbonati

Il Sant’Antonio del Ghislina restaurato grazie al Rotary

La preziosa pala d’altare è conservata nell’oratorio della Beata Vergine di Loreto. La presentazione venerdì 29 aprile al Museo Diotti di Casalmaggiore

SABBIONETA. Il “Sant’Antonio” del Ghislina, una preziosa pala d’altare conservata nell’oratorio della Beata Vergine di Loreto, la chiesetta di Commessaggio Inferiore, è stato recentemente restaurato grazie al contributo del Rotary Club “Casalmaggiore-Viadana-Sabbioneta”. L’intervento di restauro, realizzato dallo studio Dario Sanguanini di Rivarolo Mantovano sotto la direzione scientifica della Soprintendenza alle belle arti di Cremona, Lodi e Mantova, sarà ufficialmente presentato venerdì 29 aprile alle 18.30

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi