Sospeso dal lavoro: il dipendente no-vax del Comune di Mantova si rivolge al giudice

L’impiegato pretende l’immediato ripristino del rapporto di lavoro e della retribuzione: l’udienza è fissata per il 3 giugno

MANTOVA. Un dipendente sospeso perché non aveva il green pass ha citato in tribunale il Comune di Mantova chiedendo il reintegro al suo posto di lavoro e la retribuzione. Il giudice ha già fissato l’udienza che si terrà il prossimo 3 giugno dando tempo al Comune fino al 18 maggio per depositare una sua memoria difensiva.

Il fatto risale a dopo il 15 ottobre dello scorso anno, quando il dirigente del settore affari generali e istituzionali del Comune emanò un proprio atto, che recepiva le norme decise del consiglio dei ministri per arginare la diffusione del virus Covid.

Era il provvedimento che stabiliva per tutti i lavoratori del settore pubblico l’obbligatorietà della vaccinazione per entrare in ufficio, pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio. Un dipendente no-vax di via Roma non ne ha voluto sapere di recedere dalle proprie convinzioni e non si è fatto vaccinare. In questo modo non gli è stata rilasciata la certificazione verde che gli consentiva di accedere al posto di lavoro. Ha contravvenuto alle disposizioni di legge ed è stato considerato assente dal lavoro e, di conseguenza, sospeso dalla retribuzione.

L’impiegato si è rivolto al giudice per chiedere «la sospensione e la disapplicazione» dell’atto dirigenziale e «l’immediato ripristino del rapporto di lavoro e della retribuzione». Non solo. Ha anche ritenuto di chiedere al giudice la trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale sollevando una questione di legittimità costituzionale del provvedimento. La giunta comunale ha deliberato di affidare l’incarico di difendere l’ente in tribunale all’avvocatura dell’ente.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - In piazza Gasometro l'archeologia è industriale

La guida allo shopping del Gruppo Gedi