Contenuto riservato agli abbonati

Caso conigli, interviene l’associazione Gattorandagio di Mantova

“Situazione sfuggita di mano alla stessa proprietaria. Avevamo fatto un sopralluogo e ci eravamo attivati”

CURTATONE. Sul caso dei circa 60 conigli nani accuditi in un giardino privato di Levata, situazione vietata dai regolamenti comunali e che dopo un controllo ha fatto scattare una sanzione, interviene l’associazione di difesa degli animali Gattorandagio.

«La situazione era conosciuta e forse per la prolificità dei conigli, era sfuggita di mano alla stessa proprietaria Antonella Veneziani, che si era rivolta a noi».

Video del giorno

La furia della tempesta si abbatte su un vivaio mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi