Contenuto riservato agli abbonati

Il convegno a Mantova: «L’imprenditoria ’ndranghetista è una tassa sull’economia padana»

Lo studio dell’università di Milano presentato a Mantova. Dalla Chiesa: con la mafia non si convive

MANTOVA. L’imprenditoria mafiosa del quadrilatero padano formato dalle province di Mantova, Reggio Emilia, Cremona e Piacenza costituisce un peso su tutta l’economia della zona, costretta a pagare una vera e propria “tassa mafiosa” in termini di fatturato e di occupazione. È quanto emerge dall’indagine sulle infiltrazioni mafiose tra il 2018 e il 2019 condotta dall’osservatorio sulla criminalità organizzata dell’università di Milano presentata ieri al Mamu da Patrizio Lodetti, uno degli autori (l’altra è Martina Panzarasa) e dal coordinatore dell’osservatorio Nando Dalla Chiesa.

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi