Contenuto riservato agli abbonati

Stalking, revenge porn e maltrattamenti: tre casi di violenze sulle ex nell’Alto Mantovano

A Castel Goffredo incarcerato un 52enne condannato a 2 anni e 10 mesi per violenze in famiglia. Sempre a Castel Goffredo e a Piubega ex compagne prese di mira con microspie, gps e video privati diffusi sul web

MANTOVA. Tre casi di gravi maltrattamenti. A intervenire, negli ultimi giorni, i carabinieri dell’Alto Mantovano. Andiamo con ordine.

Giovedì (12 maggio) i carabinieri di Castel Goffredo, su richiesta della Procura della Repubblica di Mantova, hanno notificato un avviso di conclusione di indagini nei confronti di un 42enne indagato dei reati di maltrattamenti in famiglia, violazione di domicilio, danneggiamento, tentata violenza privata nei confronti della ex convivente. A questo vanno aggiunte secondo l’accusa e dopo gli accertamenti dei militari di Castel Goffredo: vari casi di insulti, il controllo della donna con telecamere e microspie nascoste all’interno della loro abitazione nonché un dispositivo Gps sull’autovettura per monitorarne gli spostamenti.

Video del giorno

L’inaugurazione della Casa di Comunità di Goito con Fontana e Moratti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi