Addio al fondatore di Lorenzoni Macchine Utensili di Castel d’Ario

Si è spento all’età di 79 anni

CASTEL D’ARIO. È venuto a mancare, all’età di 79 anni, Luigi Lorenzoni, il fondatore della Lorenzoni Macchine Utensili di Castel d’Ario. Un imprenditore che si è fatto da sé, come tanti nella nostra provincia, partito da un’officina e arrivato a costruire un’importante realtà produttiva.

Luigi era nato a Nogara nel 1942 in una famiglia di numerosi fratelli. «Cresciuto a Bonferraro - raccontano le figlie Sabrina, Tania e Rebecca - nonostante le ristrettezze, il padre asseconda il suo desiderio di proseguire gli studi alla scuola di Arti e mestieri di Ostiglia dove prende il diploma e la borsa di studio. Inizia aprendo una piccola officina, per produrre serramenti. I suoi sogni crescono, aiutati dalla determinazione, e quando finalmente può permettersi di comprare le prime macchine utensili trasforma la sua attività in una torneria meccanica, come ha sempre desiderato. Realizza lui stesso dei macchinari con l’aiuto di un grande uomo, l’ingegner Jahier fondatore della Unical di Castel d’Ario. Fino ad arrivare all’attuale Lorenzoni Macchine Utensili».

Oltre alle tre figlie, Luigi lascia la moglie Maria. I funerali sono stati celebrati oggi, mercoledì, a Castel d’Ario. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La furia della tempesta si abbatte su un vivaio mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi