Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, ponte di San Benedetto Po: lo spostamento slitta alla fine del mese

Il caldo anomalo fa dilatare l’acciaio e vanno rifatte le misure: Toto e Fagioli rivedono ogni dettaglio sull’ingegnerizzazione

SAN BENEDETTO PO. La data indicativa per lo spostamento delle due enormi arcate del nuovo ponte verso quello attuale era ieri. Ma le due aziende che stanno operando per questa nuova operazione di alta ingegneria, la Toto che ha costruito il manufatto da 5mila tonnellate di acciaio Corten e la Fagioli, che lo movimenterà di circa 7 metri, stanno andando con i piedi di piombo.

Video del giorno

La furia della tempesta si abbatte su un vivaio mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi