Mantova, rapinato di 500 euro nel sottopasso di Te Brunetti

L’uomo si era appartato con una donna, complice del bandito che ha messo a segno il colpo

MANTOVA. Avvicina un uomo e con il complice lo rapinano. E’ successo il 2 marzo scorso in Te Brunetti, nel sottopasso pedonale che collega via Visi all’area esterna di palazzo Te. La vittima è un quarantenne italiano: mentre si trovava in compagnia della donna, una trentenne nordafricana, dentro il sottopasso di Te Brunetti, viene avvicinato da un uomo col volto coperto da una sciarpa. Minacciando la coppia con un coltello puntato, si fa consegnare da entrambi tutto il denaro che hanno in tasca, circa cinquecento euro.

Nessun ferito, per fortuna, ma tanto spavento. La vittima si rivolge ai carabinieri e lì cominciano le indagini del Nucleo Operativo Radiomobile. Viene fuori, dalle celle telefoniche in zona, che la donna, poco prima della rapina, era in contatto telefonico con il complice.

Inoltre i militari, dopo aver perquisito la casa del complice individuato, un trentenne nordafricano, oltre a verificare che i due arrestati vivevano sotto lo stesso tetto, hanno trovato gli indumenti probabilmente indossati dall’indagato nel corso della rapina e ripresi dai sistemi di videosorveglianza cittadini.

Lo scorso venerdì, a seguito di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Mantova, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta dalla Procura della Repubblica di Mantova ed emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti  dei due trentenni nordafricani - attualmente in carcere in attesa di interrogatorio da parte del GIP - ritenuti responsabili della rapina a mano armata, in concorso, consumata sulla pubblica via lo scorso 2 marzo. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi