I mantovani di Lenza Paradiso trionfano ai nazionali feeder per diversamente abili

La Lenza Paradiso Trabucco sbanca la 1ª edizione dei Campionati Italiani per diversamente abili dedicati alla pesca a feeder: tre atleti mantovani sul podio

MANTOVA. La Lenza Paradiso Trabucco sbanca la 1ª edizione dei Campionati Italiani per diversamente abili dedicati alla pesca a feeder. Ben tre atleti del club di Casalromano, il cui presidente Alfeo Zoni ha fortemente voluto lo svolgersi di questa manifestazione tricolore, hanno occupato il podio dei laghetti federali di Brescia che, dopo aver ospitato 7 giorni prima la sessione dedicata alla pesca al colpo, sono stati anche teatro della corrispondente competizione a feeder. A laurearsi campione italiano è stato Alessandro Begnoni con un cestello di tutto rispetto (29,780 kg), che gli ha permesso di precedere i due compagni di club Alessandro Sattin, già bronzo nella gara di pesca al colpo e fermatosi a 20,880 kg, e Fabrizio Fracassi, che ha chiuso con 19,610 kg e due penalità frutto del 2° posto nel suo settore. Per Fracassi, che è presidente dell’associazione Noi Amici della Pesca per la Sclerosi Multipla, è stata l’occasione per dare l’addio definitivo alle competizioni, tra l’emozione di tutti.

La Lenza Paradiso sarà in prima linea anche sabato, quando si occuperà presso i 2 Laghi di Mosio di Acquanegra dell’organizzazione del Campionato promozionale giovanile provinciale di pesca in laghetto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La furia della tempesta si abbatte su un vivaio mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi