Contenuto riservato agli abbonati

«Un fiume di microplastiche»: l’Sos dei ragazzi per il Mincio

Dal Garda al Po è una scia continua: a Rivalta la concentrazione maggiore. L’analisi di trecento studenti sui campioni d’acqua raccolti in ventotto punti

MANTOVA. La presenza di microplastiche nel Mincio varia da preoccupante ad allarmante, fino a eclatante. In pratica nessun tratto del fiume e dei canali Virgilio, Osone e Goldone è indenne dalla presenza di queste particelle, delle dimensioni tra i 5 millimetri e un micron, derivanti dalle attività antropiche. Questo il risultato dell’indagine condotta da 295 studenti (e 22 docenti) e presentata ieri durante il convegno “Costruire il futuro: acqua bene comune” al Teatro Bibiena.

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi