Pochi medici in ospedale all’Oglio Po: di notte e nei festivi cardiologo a chiamata

Il direttore sanitario Rosario Canino: «Causa carenza medici, da luglio guardia cardiologica sospesa temporaneamente» 

OGLIO-PO. Ospedale Oglio-Po: causa carenza di medici, «dal prossimo primo luglio si renderà necessario sospendere temporaneamente l’attività di guardia attiva cardiologica». L’annuncio arriva da Rosario Canino, direttore sanitario dell’Azienda socio-sanitaria territoriale di Cremona: dal mese prossimo, di notte e nei giorni festivi nel presidio ospedaliero di Vicomoscano non sarà più presente un cardiologo. In tali fasce orarie, il cardiologo sarà reperibile in pronta disponibilità. «Ma la volontà – assicura Canino – è di ripristinare la guardia cardiologica non appena possibile». Il dirigente garantisce che la cura dei pazienti non è in discussione: «L’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale Oglio-Po (primario Giuseppe Di Tano) – ribadisce Canino – ha sempre garantito e continua a garantire lo svolgimento di tutte le prestazioni in urgenza-emergenza, grazie al reparto di Pronto soccorso e alla presenza di un medico rianimatore h24».

Come noto, a causa della carenza di medici specialisti, nei giorni scorsi la capacità del reparto di Cardiologia è stata portata da quattordici a cinque posti letto (quattro ordinari e uno day hospital), e tale resterà almeno sino al 2 ottobre prossimo. «Ma la salute dei pazienti - conferma Canino – ci sta a cuore: nonostante la conclamata carenza di medici, Asst Cremona intende continuare ad assicurare le prestazioni cardiologiche ai cittadini. I cinque posti letto resteranno attivi per tutto il periodo estivo: questa è una decisione insindacabile. Solo in caso di saturazione, i pazienti potranno essere ricoverati a Cremona o Mantova a seconda della residenza. L’attività degli ambulatori cardiologici prosegue a pieno regime. Il cardiologo è presente in struttura dalle 8 alle 20, e può essere chiamato in servizio in pronta disponibilità nelle ore notturne». Rimane il problema dell’organico insufficiente. «Al momento – informa Canino – sono aperti due bandi: uno per cinque posti in mobilità (scadenza 11 luglio) e uno per l’assunzione a tempo indeterminato di cinque specialisti o specializzandi (in fase di pubblicazione)». R.N.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - In piazza Gasometro l'archeologia è industriale

La guida allo shopping del Gruppo Gedi