Aprono nuovi negozi a Castel Goffredo e il commercio torna ad animare il paese

Segnali positivi sul fronte dell’economia locale e il distretto cerca fondi per rendere il territorio attrattivo

CASTEL GOFFREDO. Il Distretto del commercio, riattivato su precisa volontà dell’amministrazione guidata dal sindaco Achille Prignaca, vede Castel Goffredo capofila di un gruppo di Comuni che hanno deciso di attivarsi per valorizzare e sostenere il commercio del proprio territorio. Per quanto riguarda, in particolare, il Comune castellano, la situazione in questi ultimi mesi sembra andare verso un’inversione di tendenza: piazza Mazzini è tornata ad essere attrattiva e, a fronte di attività che hanno chiuso o che si sono spostate, ne sono arrivate altre che hanno aperto negozi che erano chiusi o che erano rimasti sfitti.

Azioni queste che sono alla base anche di quanto il Distretto del Commercio ha in essere con la collaborazione con Abstract Srl, società di Cremona specializzata in gestione di ogni azione di consulenza, supporto e progettazione per l’ottenimento di finanziamenti o contributi pubblici o privati, in ambito nazionale, europeo e regionale, a favore di enti locali, imprese ed enti del terzo settore.

«Stiamo collaborando con questa società – spiega il sindaco Prignaca – ci aiuta a reperire fondi e trovare i bandi». Nel concerto, il distretto sta lavorando per reperire risorse per abbellire i negozi e le aree di mercato, al fine di farle tornare attrattive. La Regione ha messo sul piatto fino a 200mila euro per ogni distretto, per finanziare azioni pari a 400mila euro.

In pratica, il Pirellone finanzia a fondo perduto il 50% dei lavori che saranno attivati in questo settore. Abstract, poi, sta lavorando anche sul fronte provinciale dove le azioni riguardano, in generale, la creazione di punti di promozione locale dei negozi presenti in ogni comune. Una terza azione riguarda i negozi sfitti, per i quali c’è stata una mappatura, e si lavora per trovare soluzioni di canoni calmierati che possano incentivare anche i temporary, e cioè i negozi che restano aperti per una stagione con la formula outlet.

Altro dato interessante che riguarda Castel Goffredo, come tutto il distretto, è che l’e-commerce piace ma non è la forma di commercio che si predilige, e così si va nella direzione di preferire i social per la promozione ma serve ottimizzare e migliorare la vendita al dettaglio. In questo sono importanti le manifestazioni che portano in paese persone e fanno conoscere il territorio. Da questo punto di vista Castel Goffredo può far leva su una serie di iniziative consolidate come lo Shopping Day, le due fiere, il Carnevale di Re Gnocco, Libri sotto i portici e il successo, rinnovato, della recente Festa del tortello amaro.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi