Contenuto riservato agli abbonati

Il sindaco di Mantova risponde agli ambientalisti sull’ex lago Paiolo: «Solo così si salva il bosco»

Il sindaco risponde agli ambientalisti che hanno bocciato la sua proposta all’immobiliare che si è assicurata l’area: «Con le barricate ideologiche si mette a rischio l’area naturalistica»

MANTOVA. «Sul Paiolo io ragiono con concretezza e pragmatismo, dopo aver studiato ed essermi confrontato con tecnici e legali, come abbiamo fatto sin qui per risolvere ogni problema ereditato. Se passa la mia proposta si salva il bosco, che è ciò che sta cuore a tutti e si trova un accordo col privato che evita cause milionarie al Comune». Così il sindaco Mattia Palazzi risponde agli ambientalisti che hanno bocciato la sua proposta all’immobiliare che si è aggiudicata all’asta l’ex Paiolo, lanciata in un’intervista alla Gazzetta, per salvare l’area umida.

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi